+39 3923320230 3933018706 3396401645

Self-compassion, volersi bene fa bene

Self-compassion, volersi bene fa bene

Self-compassion, volersi bene fa bene

Self-compassion, volersi bene fa bene. Ma cos’è la self-compassion? Con questo termine si intende la capacità di volersi bene, di sostenersi e incoraggiarsi e trattare se stessi con affetto e benevolenza, in maniera gentile.

Un recente studio condotto dalle università di Exeter e Oxford ha evidenziato l’importanza della self-compassion come elemento che influisce sul benessere psicofisico. In particolare, è stata rilevata una connessione tra self-compassion e rallentamento del battito cardiaco e diminuzione dell’insorgenza dello stress, con un beneficio per il sistema immunitario.

Self-compassion: un recente contributo

Lo studio è stato pubblicato su Clinical Psychological Science, ed è il risultato di una sperimentazione condotta su 135 partecipanti. I soggetti dello studio sono stati divisi in cinque gruppi, e ad ogni gruppo sono state date istruzioni audio differenti. A due gruppi sono state fornite istruzioni per autosostenersi e incoraggiarsi; agli altri tre sono state fornite istruzioni di critica interna e autobiasimo. In seguito, è stato chiesto a tutti i partecipanti di compilare un questionario su emozioni e sensazioni durante l’esperimento, sulla relazione con se stessi e con gli altri.

I soggetti dei due gruppi che avevano ricevuto istruzioni per autosostenersi hanno riportato punteggi più alti sia rispetto all’atteggiamento di self-compassion, sia rispetto all’empatia e alla connessione con gli altri. Inoltre hanno riportato sensazioni corporee di rilassamento e sicurezza.

Invece i gruppi che avevano ricevuto istruzioni di critica interna e autobiasimo, hanno riportato un aumento del battito cardiaco e sensazioni tipiche della risposta di stress.

Secondo Hans Kirschner, principale autore dello studio, i risultati suggeriscono che essere gentili e benevoli con se stessi spegne la risposta di stress, favorendo rilassamento e benessere fisico importante per i processi di rigenerazione e guarigione. La diminuzione della risposta di stress permette di interrompere il sovraccarico del sistema immunitario, che può quindi sostenere i processi di guarigione in misura maggiore.

Mindfulness e self-compassion

Le istruzioni di autosostegno e benevolenza verso se stessi fornite a due dei gruppi consistevano in un body scan in cui si sollecitava una attitudine di non giudizio, di calma e curiosità. Veniva inoltre proposto un esercizio di  amorevole gentilezza verso di sé, con parole di augurio verso sé e una persona amata. Negli altri tre gruppi invece veniva proposto un body scan con il focus sulla competizione, incoraggiando un maggiore sforzo nella pratica. I soggetti di questi gruppi avevano in effetti riportato punteggi più elevati di risposta allo stress.

 

Imparare ad osservarsi in maniera non giudicante e con un atteggiamento gentile è qualcosa di molto potente, ed anche qualcosa che facciamo raramente. Il più delle volte invece ci mettiamo sotto pressione, sollecitando un atteggiamento di competizione e di sforzo. 

Coltivare il benessere richiede invece la capacità di accogliersi, di volersi bene e di sostenersi. Essere alleati di se stessi, è il primo passo per stare bene. 

 

Approfondimenti

https://journals.sagepub.com/doi/10.1177/2167702618812438

https://www.sciencedaily.com/releases/2019/02/190206200344.htm?fbclid=IwAR0a9YrFslH86h54-NQCxFyPvM71igxMVcMZxs8zOKbYRhYmOy2QUvF2WSg

Mindful Self-Compassion (MSCTM)