+39 3923320230 3933018706 3396401645

Come funziona il Neurofeedback?

Come funziona il Neurofeedback?

Come funziona il Neurofeedback?

Che cosa è il Neurofeedback?

Il Neurofeedback è un trattamento personalizzato basato sull’interazione uomo-computer ed è costituito da un ciclo di sedute a frequenza settimanale. Al fine di rendere efficaci e duraturi nel tempo gli effetti del trattamento con il Neurofeedback si consiglia un numero di sedute tra le 20 e le 40.

La mappatura cerebrale (brainmap)

Ogni ciclo di sedute di Neurofeedback ha inizio con una mappatura cerebrale anche detta brainmap.  Viene effettuata durante la prima seduta una registrazione dell’attività elettroencefalografica (EEG),  attraverso dei sensori posizionati sulla testa. Lo scopo è quello di ottenere una fotografia dello stato attuale delle onde cerebrali e del loro bilanciamento temporale e spaziale. Questo permetterà al terapeuta (trainer) di individuare, in base alle richieste del paziente, un protocollo di trattamento (training) personalizzato. Senza una mappatura cerebrale il training , procedendo alla cieca, potrebbe non portare ai risultati desiderati.

Il trattamento (training)

Il paziente viene fatto accomodare davanti ad un monitor. Il  trainer prepara e applica i sensori necessari al trattamento personalizzato. Comincia così il cosiddetto training. Alla persona viene proposto un feedback visivo e/o uditivo che rispecchia la sua attività cerebrale e che sempre in tempo reale il paziente impara a controllare.

Attraverso meccanismi di rinforzo ed inibizione il feedback aiuta il cervello a regolare il suo stato attuale nella direzione imposta dal trattamento. Per esempio nel caso di un eccessivo stress il trainer attraverso il feedback promuoverà l’aumento di uno stato psicofisiologico di rilassamento.

L’efficacia del Neurofeedback, come si evince dai numerosi lavori riscontrabili nella letteratura scientifica, si ottiene con un minimo di 20 sedute. Questo rappresenta il ciclo di sedute necessario a permettere al cervello di automatizzare un nuovo set di risposte, rendendo gli effetti del lavoro molto più duraturi nel tempo.

Cosa succede dopo un ciclo di sedute di Neurofeedback?

Al termine di un ciclo di sedute il terapeuta e il paziente valuteranno insieme i progressi raggiunti. Al termine della valutazione dei risultati ottenuti, laddove necessario, si potrà procedere ad una nuova mappatura e concordare un nuovo ciclo di sedute.

No comments.